“Dalla centrale a carbone inquinamento, morti e malati”: Lpt parte civile al maxi processo ambientale

Un altro processo ambientale di livello nazionale nel quale la rete professionale Lpteam svolge un ruolo di primo piano, sempre come parte civile, con gli avvocati Matteo Ceruti di Rovigo, promotore della rete, e Marco Casellato, componente della rete. E’ quello che si sta celebrando in tribunale a Savona, di fronte al giudice monocratico, incentrato sul funzionamento della centrale elettrica …

Caso Pfas, il 25 gennaio la super udienza: Lpteam ci sarà

E’ fissata per il prossimo 25 gennaio l’udienza preliminare sul caso Pfas nel corso della quale il Gip dovrà pronunciarsi sulla richiesta della Procura di Vicenza di riunire i due filoni della maxi inchiesta, che sta ottenendo eco internazionale. Tanto che, di recente, la televisione francese è arrivata a intervistare l’avvocato Matteo Ceruti di Rovigo, promotore e componente della rete …

Caso Pfas: verso l’unificazione delle inchieste

E’ stata aggiornata al prossimo 30 novembre l’udienza preliminare in corso a Vicenza sul caso Pfas. Questo alla luce della richiesta della Procura di riunire i due procedimenti aperti sulla vicenda: quello per i reati fino al 2013 e quello, successivo, per i reati ambientali (oltre a Pfas ci sono GenX e C6o4) dal 2013 al 2017. Sulla richiesta, non …

“Campi trasformati in discariche”: Lpteam in aula come parte civile

Si apre, in tribunale a Rovigo, un nuovo processo sul filone Coimpo e, ancora una volta, Lpteam è in aula, a tutela della parte civile, con l’avvocato Marco Casellato, di Rovigo, componente della rete professionale. E’ stato incaricato dal Comune di Adria di rappresentarlo e domandare un risarcimento per i danni contestati dall’accusa. Il capo di imputazione, tra le altre …

“Neppure quattro morti fermarono le irregolarità”: vincono le parti civili

“Dalla violazione delle autorizzazioni e dalla mancata documentazione delle uscite, i gestori dell’impianto conseguivano ingenti risparmi e guadagni. In particolare, Coimpo, non rispettando i passaggi previsti e il processo di stabilizzazione, collocando i fanghi al di fuori delle vasche deputate, facendo uscire dall’impianto quantitativi non documentati, risparmiava sui costi di movimentazione e di analisi e trattava una quantità di fanghi …

Le indagini difensive svelano il falso testamento e la circonvenzione d’incapace

Un caso nel quale, davvero, sono state decisive le indagini difensive, seguite dall’avvocato di parte civile Claudio Maruzzi, di Ferrara, dello studio Mgtm e promotore della rete professionale Lpteam. Approfondimenti e consulenze che, assieme a quelli condotti dall’accusa, hanno consentito di ottenere una condanna per circonvenzione d’incapace che ha ricevuto il suggello finale dalla Corte di Cassazione a fine luglio …

Vince il “principio di precauzione”: niente centrali nei due torrenti

Non si tratta “solo” di una doppia vittoria al Tsap, il Tribunale Superiore delle acque pubbliche, già di per sé risultato importantissimo, ma anche della statuizione e della conferma di un principio fondamentale. Ossia, il principio di precauzione, per il quale “si adotta il provvedimento più prudente ai fini della salvaguardia del bene tutelato”, con riferimento, in questo caso, alla …

Anni di lotta contro l’inquinamento ambientale e sui campi: chiesto il processo

Non è “solo” la storia di un processo ambientale, ma anche quella di un calvario personale. Da parte della titolare di una azienda agricola che per anni ha dovuto convivere con la vicinanza di una ditta che si occupava di smaltimento e di riciclo di rifiuti speciali, in prevalenza plastica e vetro, ma non solo. Teatro dei fatti, Villa Poma, …

“Un vortice di violenza e minacce”: condanna all’aguzzino del prete

“Una spirale di minacce da parte dell’imputato, oltre che di violenza fisica, che avevano fatto presa sulla fragile personalità del prete”. E’ così che il giudice Giulia Caucci del tribunale di Ferrara, nelle motivazioni della sentenza che parla di una condanna a due anni, con annesso risarcimento da quantificare in sede civile, ricostruisce il calvario di un religioso di Ferrara, …

“Il giudice lo conferma: la tragedia era evitabile”

“La parola ‘soddisfazione’, in un processo che verte su eventi tanto tragici, difficilmente può trovare spazio. Possiamo però sottolineare come, lette le motivazioni, riteniamo che sia stata ampiamente confermata, dalla valutazione del giudice, la ricostruzione che, come parti civili, abbiamo ribadito in sede di discussione”. E’ il commento alle motivazioni della sentenza Coimpo da parte degli avvocati di parte civile, …