Ricorso contro l’impianto per il biometano: 19 Comuni scelgono Lpteam

Un’altra vicenda ambientale, di primaria importanza, seguita dalla rete professionale Lpteam e, in particolare, dall’avvocato Matteo Ceruti di Rovigo, promotore della rete professionale ed esperto di diritto ambientale e amministrativo.

Ha, infatti, ricevuto l’incarico di seguire 19 Comuni delle province di Ascoli e di Fermo in un ricorso al Tar delle Marche, contro il provvedimento di autorizzazione unica ambientale (ex art. 27-bis del Codice dell’ambiente) per la realizzazione di un impianto di produzione di biometano che, da progetto, dovrebbe venire insediato a San Salvatore di Force, Comune della provincia di Ascoli, ma molto vicino anche al Fermano. 

Già in precedenza era stata inviata una diffida alla Provincia di Ascoli che ha tuttavia ritenuto di confermare il provvedimento autorizzatorio. Non è rimasta, quindi, altra via che quella di presentare ricorso al competente Tribunale amministrativo regionale. La produzione del biometano, in particolare, dovrebbe avvenire tramite la fermentazione di rifiuti organici provenienti da diverse zone. Da tempo la mobilitazione è massima, sia tra la cittadinanza che tra sindaci e amministratori delle comunità coinvolte. Le stesse che hanno chiesto di essere tutelate dalla Provincia, senza che, però, arrivassero riscontri ritenuti rassicuranti.

Preoccupano soprattutto le dimensioni dell’impianto, che vengono ritenute, dagli oppositori al progetto, non proporzionate alla realtà dei luoghi, tanto da rischiare di provocare serie conseguenze in termini di traffico, ma anche di impatto ambientale (soprattutto in termini atmosferici e di orori) e di ricadute negative sulle attività che sono già insediate in zona. 

Così 19 Comuni, con capofila quello di Montalto Nelle Marche, si sono fatti portatori di queste preoccupazioni ed hanno affidato all’avv. Ceruti il compito di assisterli nel ricorso giurisdizionale in cui vengono sollevate diverse censure sia di ordine procedimentale che sostanziale

 Si tratta delle amministrazioni di Montalto delle Marche, Ortezzano, Montelparo, Altidona, Petritoli, Monte Vidon Combatte, Carassai, Montefiore dell’Aso, Montedinove, Rotella, Comunanza, Montefalcone Appennino, Santa Vittoria in Matenano, Monterubbiano, Monterinaldo, Campofilone, Lapedona, Moresco e Pedaso.

Condividi sui social